Piediluco Primo Meeting Nazionale 2017

User Rating: 0 / 5

Star InactiveStar InactiveStar InactiveStar InactiveStar Inactive

Risultati altalenanti al primo meeting nazionale di Piediluco

Vittoria nel quattro di coppia senior per Mario Castoldi, Cristiano Bortolotti, Paolo Borella e Giacomo Broglio; mentre secondo posto per il quattro di coppia pesi leggeri di Antony Sguera, Pietro Klausner, Davide Iacuitti e Andrea Bolognini, interessanti le loro prestazioni soprattutto perché entrambi equipaggi formati da vogatori appartenenti alla categoria Under 23

Settimo posto per Arianna Bini e Elisa Mapelli nel due dì coppia senior e solamente un incidente tecnico le ha fermate nella gara del due senza timoniere nella giornata di sabato.

Finale B per lo junior Matteo Manzi, sia nel singolo dove è giunto 16°, sia nel doppio, equipaggio misto con Ivan Galimberti della Canottieri Lario, terminando in 11^ posizione. Entrambe le specialità erano valutative e selettive per la selezione degli atleti e la formazione di equipaggi nazionali per le regate internazionali

Finale B anche per due dei tre due senza pesi leggeri: 9° posto per Corrado Regalbuto e Edoardo Buoli e 11° per Mirko Fabozzi e Gianluca Santi eliminato quello di Federico Cervellati e Luca Romani

Nel quattro senza pesi leggeri sono gli Under 23 Romani Cervellati Borella e Leonardo Bruschi chiudendo in quarta posizione una regata combattutissima vincendo anche la sfida con i più vecchi ed esperti Regalbuto Santi Fabozzi e Buoli sesti sul traguardo

Nel singolo senior 14 posto per Ciccarelli Stefano eliminato invece Giacomo Broglio, così come sono stati eliminati i singolisti pesi leggeri Davide Iacuitti e Andrea Bologini.in tutte le gare erano presenti uno o più equipaggi Italia Team composti da atleti titolari in nazionale , alcuni dei quali olimpionici

Tra i ragazzi del college due vittorie per Piero sfiligoi nel due senza e quattro senza pesi leggeri Matteo Mulas sesto nel singolo e quarto nel doppio pesi leggeri.

 

Prossimo appuntamento questo fine settimana con la Classica regata internazionale del Memorial D’Aloja sempre sulle acque del lago di Piediluco

Gavirate 2017 la prima regionale sulla distanza olimpica

User Rating: 0 / 5

Star InactiveStar InactiveStar InactiveStar InactiveStar Inactive

Foltissima squadra gialloblu in acqua sul Lago di Gavirate. 30 atleti, 25 barche schierate e 15 medaglie, di cui 4 ori 7 argenti e 5 bronzi. Della prima regata regionale non si può che essere soddisfatti. Molti atleti al loro primo esordio, qualcuno alla prima apparizione tra i grandi e molte conferme. Con la prima gara di stagione si prendono le misure, si fa il punto della situazione sul lavoro fatto finora e come orientare l'allenamento per le competizioni future. Ma più di tutto, ci si misura in vista del meeting nazionale in programma fra due settimane a Piediluco e che per molti sarà selettivo per la squadra nazionale.

Primo equipaggio a scendere in acqua il doppio ragazzi maschile di Nappa e Patti, che dopo la gara di fondo di Torino si sono cimentati per la prima volta sulla distanza dei 2000m, piazzandosi al 5° posto. Marco Cattaneo esordisce nella categoria junior in singolo, aveva partecipato solo a competizioni nelle categorie giovanili, nonostante in allenamento stia molto migliorando, l'esperienza dei suoi avversari ha avuto la meglio e chiude la gara al 6°posto. Nella stessa categoria del singolo junior, Matteo Manzi da del filo da torcere a Radice del Cerea, dimostra di riuscire a cambiare ritmo sul finire della gara ma non basta e arriva secondo. I due junior cussini poi uniscono le forze nel doppio junior e riescono ad agguantare un buon secondo posto dietro il gavirate.

Elisa Mapelli e Arianna Bini, anche per loro doppia gara. In due senza arrivano seconde, in doppio si piazzano al quarto posto. “Siamo soddisfatte del doppio, siamo riuscite ad esprimerci meglio rispetto al due senza, anche se la medaglia non è arrivata.” raccontano le ragazze.

Bronzo per i due doppi pl schierati in due diverse finali: Sguera e Klausner, e l'altro doppio Borella e Bruschi.

Regalbuto e Buoli, gareggiano alla grande per 1800m, fino ad arrivare a un testa a testa finale contro Lario Cerea e Gavirate. Purtroppo gli altri equipaggi sono riusciti a cambiare il ritmo e negli ultimi inesorabili metri hanno ceduto il passo agli avversari piazzandosi al quarto posto. Sempre restando in ambito due senza, i pesi leggeri Santi e Fabozzi vincono la gara lasciando alle spalle anche i compagni di squadra Romani e Cervellati, che arrivano quarti..

Rema da pochi mesi ed era alla sua prima gara la junior Gaia Boiocchi che in singolo si piazza settima. Esordio anche per il 4 di coppia junior composto da Paolella, Celè, Mauro e Maestri: anche loro settimi, ma non importa, sono sicuramente più motivati a fare meglio in allenamento e a dare di più in vista della prossima gara. Prima volta anche per Fausto Capelli, che gareggia proprio nella categoria singolo Esordienti e riesce ad aggiudicarsi l'argento

Marianna Filippi Pioppi esordisce nel canottaggio dopo pochi mesi che ha cominciato a remare in coppia con Marta Fraccaro, nella specialità del doppio pielle, arrivano terze alle spalle di Varese misto Lario e Corgeno.

Un po sottotono la performance del nuovo acquisto del cus Iacuitti in singolo pl che arriva quarto. Nella stessa specialità Andrea Bolognini si piazza secondo, dietro la Tritium. Iacuitti e Bolognini in coppia con Sguera e Klausner danno il loro meglio per agguantare un bellissimo oro nella specialità del quattro di coppia pl.

Matteo Mulas, atleta del college tesserato CLT Terni, gareggia in singolo pesi leggeri arrivando secondo in una serratissima gara con il finlandese Peta. E in singolo senior vincendo la sua finale.

Sempre nel singolo senior, il cussino Stefano Ciccarelli arriva secondo dietro la Gavirate, portando a termine comunque un'ottima gara.

Il doppio Under 23 di Castoldi e Bortolotti, new entry giallo blu, cerca in tutti modi di raggiungere il traguardo arrivando al fotofinish, ma i piacentini della Nino Bixio purtroppo sono stati più veloci di 40 decimi di secondo, lasciando appena fuori dal podio i cussini. Non hanno perso tempo per rifarsi poi in quattro di coppia senior insieme al singolista Ciccarelli e Giacomo Broglio vincendo sulla canottieri Monate.

Il 4senza senior di Regalbuto, Santi, Fabozzi e Buoli è bronzo dopo che sul filo del traguardo si sono fatti superare da Lario e Cerea.

La giornata si conclude con un oro, quello del 4 senza pesi leggeri composto da Bruschi Romani Borella e Cervellai che conducono bene la gara lasciando alle spalle la canottieri Lario.

Le prime impressioni sono buone ma c'è molto margine di miglioramento, anche in vista del primo vero appuntamento stagionale a Piediluco tra due settimane.

 

Francesca Postiglione

 

Candia e Monate marzo 2017

User Rating: 0 / 5

Star InactiveStar InactiveStar InactiveStar InactiveStar Inactive
Ricchissimo bottino dalla sezione Canottaggio del Cus Pavia nella giornata di domenica 12 marzo, impegnati su due fronti, in Piemonte a Candia e in Lombardia a Monate. 
A Candia Canavese, alla gara Interregionale, ha trionfato il 17enne Matteo Manzi, che porta a casa ben due ori. Il primo in doppio con Ivan Galimberti della Canottieri Lario, il secondo sempre in misto con la canottieri Lario ma a bordo dell'8con. Dopo un inverno di duro lavoro, già a inizio stagione Matteo porta a casa le prime soddisfazioni, come il positivo esito del raduno nazionale decentrato della scorsa settimana.
La squadra master ha invece gareggiato sul lago di Monate, per loro due ori e tre argenti e 3 quarti posti. 
Oro per Maurzio Losi e Massimo Lana che tornavano a gareggiare in doppio dopo 20 anni dalla loro ultima gara insieme.
Losi e Lana
Losi e Lana 40 anni dopo
Lo storico doppio commenta: "sono giusto 40anni che remiamo assieme, siamo soddisfatti ma la prossima volta faremo sicuramente di meglio". Entrambi hanno gareggiato anche in singolo: argento per Losi, quarto posto e medaglia di legno per Lana. "L'esperienza, non è fatta da quello che ERI abituato a fare, ma da quello che FAI adesso, dalle abitudini che ti crei nel presente. quasi come se avessi ricominciato da zero." questo il commento di Maurizio Losi che è certo di una prossima soddisfacente performance del suo socio Lana.
Il secondo Oro arriva dal doppio femminile master di Elena Percivalle e Francesca Postiglione, che senza mai provare la barca in allenamento trovano subito la giusta sintonia e dominano la gara dall'inizio alla fine, lasciando alle spalle Varese e Gavirate. "Entrambe padroneggiano bene la tecnica di voga, sono molto soddisfatto!" il commento a caldo del Coach Marco Beria. Elena Percivalle, gareggia anche in singolo piazzandosi al secondo posto alle spalle della canottieri Flora di Cremona. "Felicissima del doppio, in singolo non sono riuscita a esprimermi al meglio, mi rifarò alla prossima gara. Intanto porto a casa due medaglie per mio figlio!" ci racconta la mitica Perci.
         
Ma il risultato più ottimista di tutti è l'argento del quattro di coppia maschile composto da Andrea Dellachà, Emanuele Lanterna, Paolo Carbone e Diego Salerno. Hanno fatto un'ottima gara, sfiorato per una manciata di secondi l'oro della canottieri Gavirate, equipaggio che rema insieme da svariati anni. Il coach Beria "per un attimo ho creduto che fosse oro, ma per ora va benissimo cosi! Sanno che possono farcela!". Salerno e Carbone in doppio riescono ad agguantare anche un quarto posto, come Lanterna in singolo.
Il prossimo appuntamento remiero di domenica prossima vede impegnata la squadra agonistica nella gara regionale a Gavirate. #staytuned
 
Francesca Postiglione

Gara internazionale a Orta

User Rating: 0 / 5

Star InactiveStar InactiveStar InactiveStar InactiveStar Inactive

Weekend di gare sul lago d'Orta, ove si è svolto il Memorial Don Villa, nella giornata di sabato la regata internazionale degli otto, domenica la regata internazionale dei singoli. L'equipaggio Pavese composto da: Aggiornamento risultati lago d'orta Sabato gara internazionale in otto Santi Gianluca Del prete Luca Nicoletti Marcello Fabozzi Mirko Castoldi Mario Bortolotti Cristiano Ciccarelli Stefano e Morganti Stefano, quest'ultimo della canottieri Saturnia e in forza al College Remiero Timonati come sempre da Andrea Riva si sono imposti vincendo per il secondo anno consecutivo la "Orta Lake Challange" davanti ad equipaggi composti da una selezione di campioni italiani e stranieri e da alcuni equipaggi stranieri di tutto rispetto. La giornata di domenica, riservata alla gara dei singoli, vedeva schierati in file da 25 tutti concorrenti. Partenza in gruppo, con le prime file riservate alle teste di serie e via via a seguire tutti gli altri, gara di 6000 metri con giro di boa intorno all'isola di San Giulio. Buone prestazioni degli atleti GialloBlu, Matteo Manzi si è imposto nella categoria Junior e classificandosi al 21º posto assoluto. Nella categoria senior vinta dallo svizzero Schmid, terzo posto per l olimpionico del doppio Romano Battisti. Alle spalle del Finanziere Stefano Ciccarelli ha chiuso in ottava posizione, Stefano Morganti e Matteo Mulas del College rispettivamente 11^ e 13^, Andrea Bolognini 14, Iacuitti Davide matricola del college 21 e Giacomo Broglio 24, a chiudere Edoardo Buoli 27 I master Massimo Lana, Emanuele Lanterna, e Percivalle Elena tutti secondi nelle rispettive categorie di età

D'Inverno sul Po.

User Rating: 0 / 5

Star InactiveStar InactiveStar InactiveStar InactiveStar Inactive

Torino, 12 Febbraio 2017.

Solo mezza squadra GialloBlu impegnata, nelle giornate di oggi e ieri, nell'appuntamento della regata torinese. Successo ieri per il doppio master femminile Francesca Postiglione e Cecilia Banchieri, meno di tre secondi costano al quattro di coppia master maschile di Andrea Dellachà, Paolo Carbone, Luca Grugni e Diego Salerno ben quattro posizioni e chiudono in undicesima posizione,   sesto posto per il singolo master maschile di Emanuele Lanterna, seste anche le nostre ragazze del quattro di coppia Senior: Arianna Bini, Elisa Mapelli, Fabiana Romito e  la master Elena Percivalle non riescono a sfruttare l'occasione internazionale per addentare un metallo prezioso, cosa che invece riesce a Manzi, in otto junior maschile misto con la canottieri Lario e Moltrasio, dove si piazza terzo.

Patti e Nappa Torino 2016

"Gabriele Patti e Alessandro Nappa, 16 anni da compiere, dopo soli cinque mesi di canottaggio, hanno partecipato alla regata internazionale D’Inverno sul Po che si è svolta a Torino. Hanno piazzato il loro Doppio al 12esimo posto, su 19 equipaggi. In questo caso, non conta il punteggio, ma il risultato.

«Sono stati molto bravi,remano da soli cinque mesi e si stanno impegnando molto e si sono preparati bene per questo esordio».

La regata D’inverno sul Po è una classica di gran fondo (4 km), a cui, in questa edizione, erano iscritti ben 2670 atleti provenienti da tutta Italia e dall’estero. Per i due giovanissimi atleti del CUS Pavia è stata un’occasione importante per iniziare a conoscere l’atmosfera di competizioni di alto livello.

Gabriele e Alessandro, sono studenti di scuola superiore, istituto tecnico e liceo scientifico. «Patti arriva dalle arti marziali perché cercava uno sport di squadra. Nappa è stato coinvolto dall’amico Moroni, suo coetaneo e vicino di casa, anche lui canottiere», raccontano tecnici.

«Ci piace sottolineare questa loro esperienza che dimostra come il canottaggio sia una disciplina coinvolgente e che riesce a dare molte soddisfazioni. È importante partecipare alle gare, perché contribuisce alla crescita tecnica, ma soprattutto mentale e personale»." cit. : Cit. cuspavia.org di Carmen Morrone

Si ritorna quindi a lavorare per migliorare e rimediare agli errori compiuti, in questo lungo cammino verso i campionati italiani di Giugno.