Un abbraccio a Dario

User Rating: 0 / 5

Star InactiveStar InactiveStar InactiveStar InactiveStar Inactive

Nicola Del Vecchio

In questo momento di dolore tutti gli amici del Capannone si stringono in un abbraccio all'amico e compagno, Dario Del Vecchio, per l'improvvisa e prematura perdita del padre Nicola, amico del canottaggio e di molti di noi.  

 

Silver Skiff 2016

User Rating: 0 / 5

Star InactiveStar InactiveStar InactiveStar InactiveStar Inactive

Una bellissima giornata di sole, domenica, ha fatto da cornice a Torino alla XXV Edizione del Trofeo Silver Skiff. Gara di grande rilievo internazionale per la costante ​partecipazione di grandi atleti provenienti da tutto il mondo. Presenti anche gli atleti Italiani medagliati olimpici a Rio 2016 del due senza e del quattro senza senior. 621 i singoli che hanno percorso 11 km sul fiume Po, 6 gli equipaggi del Cus Pavia che hanno partecipato, tutti della squadra master. Il livello della gara era molto alto, tanto che nella categoria maschile il trofeo va al croato campione olimpico a Rio nella specialità del doppio.

Lanterna e il Cubano Rodriguez
Lanterna e il Cubano Rodriguez

I nostri master giallo blu sono tutti piuttosto soddisfatti, hanno preso il bello della manifestazione, dando del loro meglio divertendosi e godendosi la gara e la giornata. Grande prestazione per Luca Grugni che con i suoi 49’11’’ arriva 5° nella sua categoria, di cui è il secondo italiano. “Bellissima gara e bellissima atmosfera” le emozioni a caldo di Luca. Maurizio Losi, pluri campione mondiale degli anni ’80, chiude con il tempo di 52’45’’, 36° di categoria. Nella categoria Master Maschile A, Tommaso Mazzocchi conclude con il tempo di 53’17’’. La componente femminile del gruppo, Elena Percivalle, si difende benissimo e si aggiudica la 6^ posizione nella sua categoria, con il tempo di 55’03’’. Buona anche la prestazione di Emanuele Lanterna che con il tempo di 51’14’’, si piazza al 25° posto di categoria. Purtroppo non va altrettanto bene per Davide Anelli, che un’importante rottura dello scalmo gli impedisce di completare la gara a 1000m dall’arrivo.
Presente anche il nuovo componente del College Federale iscritto all’Università di Pavia alla Facoltà di Scienze Motorie, Piero Sfiligoi, che disputa un’ottima gara e nella classifica generale si piazza 16°, 5° nella sua categoria pesi leggeri maschile.
La SilverSkiff chiude il ciclo di gare 2016, ora i nostri atleti affronteranno la preparazione invernale in vista della nuova stagione che comincerà a gennaio con la gara di fondo a Pisa.
​Francesca Postiglione

Elezioni Fic 2016, Buoli e Santi delegati regionali!

User Rating: 0 / 5

Star InactiveStar InactiveStar InactiveStar InactiveStar Inactive

 

 

Pavia, 17/10/2016.

 

È di poche ore fa’ la conferma di una notizia che già serpeggiava tra le fila degli addetti ai lavori, Gianluca Santi ed Edoardo Buoli sono stati eletti delegati in quota atleti per la Regione Lombardia per le elezioni dei vertici della FIC per il quadriennio 2017-2020.

Questo risultato conferma il prestigio e l’importanza del nostro sodalizio a livello nazionale, portando Buoli a vestire questa posizione per la prima volta nella sua carriera.

 

Edoardo,cosa ti ha portato a candidarti?

 

Vista la mia particolare esperienza con la maglia Azzurra, ho deciso di candidarmi come delegato in quota Atleti perché, conoscendo il sistema del Vertice del canottaggio azzurro, so che il mio potrà essere un contributo importante nella scelta del prossimo Presidente FIC.

 

Questa tua passione per la politica nasce lontano, cosa ci puoi dire?

 

La mia passione per la politica risale fin quando ero piccolo, Io credo in una politica di idee e valori, e non in una politica confusa e guidata dagli interessi. Questo è il motivo portante della mia scelta accademica, quale facoltà, infatti,migliore di Scienze Politiche?

 

Appuntamento al 26 Novembre allora, quando la Federazione Italiana Canottaggio si riunirà a Roma per l’Assemblea Elettiva.

 

Giacomo Broglio.

 

Campionati Italiani di Società 2016 - Oro Rosa

User Rating: 0 / 5

Star InactiveStar InactiveStar InactiveStar InactiveStar Inactive

Candia Canavese (TO), 25 settembre 2016.

Mentre un caldo sole settembrino batte sul lago di Candia, quattro ragazze, con un remo a testa, scrivono a suon di palate, una nuova pagina di storia per il canottaggio del CUS Pavia.

 

Marta Fraccaro, Martina Comotti, Elisa Mapelli e Laura Marchetti vincono (e convincono) il primo titolo italiano per il CUS Pavia dopo un digiuno durato otto anni. Un successo bellissimo, che ha il sapore di rivalsa e di dedizione, per quattro ragazze che hanno dimostrato che il cuore e il coraggio vanno ben oltre le capacità fisiche.

 

Argento per il quattro di coppia maschile, invece: Anthony Sguera, Leonardo Bruschi, Paolo Borella e Giacomo Broglio, si aggiudicano la medaglia dopo una gara generosa e all’attacco. Prima medaglia nel suo primo campionato italiano per Anthony Sguera, il capovoga, una media di tutto rispetto!

 

Solo medaglia di legno per il quattro senza maschile di Mirko Fabozzi, Luca Del Prete, Federico Cervellati e Luca Romani, nonostante tanto coraggio infatti, gli avversari sono al di là delle capacità dei nostri ragazzi, che riescono però ad agguantare una finale importante.

 

Andrea Bolognini non riesce nell’impresa di strappare l’accesso alla finale nel singolo senior invece, nonostante una gara di attacchi e sacrifici, è troppo alto il livello per lui, l’anno prossimo sarà un’altra storia.

 

Nella giornata dedicata alle batterie del Campionato di Società,nelle gare riservate ai master podio per tutti gli equipaggi pavesi  presenti al Meeting nazionale, al gruppo già rodato di singolisti, Emanuele LanternaLuca GrugniMaurizio Losi, si sono aggiunti Elena Percivalle sempre nel singolo e solo per il momento, in attesa di formare un doppio con Francesca Postiglione e il doppio di Diego Salerno e Paolo Carbone.

Si spengono i riflettori sulla stagione agonistica 2015/2016 quindi, e dopo un breve riposo, i nostri atleti torneranno al Capannone per inseguire i loro sogni, ancora.

 

WRUC 2016 Un quarto posto di valore

User Rating: 0 / 5

Star InactiveStar InactiveStar InactiveStar InactiveStar Inactive

WUC2016. UN QUARTO POSTO DI VALORE

 

È stato necessario il fotofinish per decretare la vittoria del doppio pesi leggeri alla finale dei Mondiali universitari di canottaggio tenutasi a Poznan, Polonia. Matteo Mulas e Andrea Fois sono arrivati al quarto posto a soli 4 centesimi dall’equipaggio francese.

Una gara bellissima quella degli atleti-studenti che si allenano sul Ticino. Matteo Mulas e Andrea Fois hanno condotto la barca sempre in terza posizione tenendo d’occhio i francesi. Si era capito sin dai primi metri che gli studenti- atleti transalpini sarebbero stati i nostri avversari. Mulas e Fois determinatissimi hanno difeso il loro terzo posto per circa 2000 metri. Un testa a testa che ha richiesto l’utilizzo della moviola per assegnare il terzo posto. Poiché fra il terzo arrivato, la Francia e il quarto arrivato, l’Italia, passano solo 4 centesimi di secondo. Un battito di ciglia.

Per la cronaca strettamente agonistica, la finale del doppio pesi leggeri è stata vinta dagli studenti-atleti della Germania che hanno coperto al distanza di 2000m in 06:21:85, secondi gli slovacchi in 06:22:62 e terzi i francesi in 06:23:00. Gli italiani, come detto, in 06:23:04.

Il doppio pesi leggeri di Mulas e Fois dava molte speranze alla squadra italiana per la conquista di un'altra medaglia. Aspettative bene riposte visto che gli atleti pavesi hanno avuto al collo la medaglia di bronzo per quasi tutta la gara. Un medagliere ricco quello italiano, sei medaglie (tre d’oro e tre d’argento), che colloca l’Italia universitaria del canottaggio al secondo posto della classifica delle nazioni (prima la Polonia e terza la Repubblica Ceca). La prossima sfida mondiale fra gli atenei si terrà nel corso del 2017 alle Universiadi in programma ad Almaty, in Kazakistan.

Il ranking è il risultato di una consolidata esperienza nel canottaggio da parte di moltissimi studenti–atleti che lo praticano presso i Centri Sportivi Universitari degli atenei italiani. Il rowing è una delle discipline sportive preferite dagli studenti universitari da sempre affascinati dalla storica sfida fra Oxford-Cambridge. Lo sport del canottaggio è uno sport complesso di forza muscolare per muovere la barca, di coordinazione motoria, di equilibrio perché si sta sull’acqua in movimento. In gara sono richieste la velocità dello sprinter e l’esplosività del pugile.

Pavia è sede del College del Canottaggio nato dall’intesa fra Federazione Italiana Canottaggio, CUS Pavia –Università degli Studi di Pavia e EDiSU permette ad atleti di alto livello di iniziare e continuare un percorso universitario e allo stesso tempo di proseguire la carriera agonistica. Il College offre a una decina di atleti-studenti agevolazioni per l’alloggio (se fuori sede) e un percorso di studio personalizzato che concilia la frequenza ai corsi di laurea e gli impegni agonistici. Alcuni atleti-studenti fanno parte della classe “Eccellenza” perché hanno già conseguito risultati nazionali e internazionali di alto livello; gli altri della classe “Promesse”. La selezione dei partecipanti al College del Canottaggio è rimessa a una commissione di esperti. Nelle prossime settimane sarà pubblicato un nuovo bando di concorso. 

Il canottaggio a Pavia non è solo agonismo top level. Attualmente gli iscritti a CUS Pavia Canottaggio sono una cinquantina, studenti universitari e delle scuole superiori. L’anno scorso ha preso il via il gruppo master. Ne fanno parte campioni mondiali come Paolo Marostica e Maurizio Losi. Per avere informazioni sui corsi di avviamento consultare il sito www.cuspavia.org  oppure telefonare in segreteria 0382 422134

Scritto da Responsabile Ufficio Stampa Cus Pavia

Da www.cuspavia.org